Girolamo Segato

segato

Girolamo Segato

Cartografo, naturalista ed egittologo italiano nato a San Gottardo di Sospirolo (Certosa di Vedana) il 13 giugno 1792, morto a Firenze il 3 febbraio 1836. Dopo avere studiato nel Liceo di Belluno, passò a Venezia col proposito di recarsi all’estero e nel settembre 1818 si imbarcò per l’Egitto. Ad Alessandria si legò in amicizia con molti studiosi italiani, come il Belzoni, il Frediani, il Forni, il Masi.
Compì molte e svariate osservazioni, che dimostrano la sua versatilità, rilevò e descrisse monumenti antichi.
Più che dai viaggi e dagli studî geografici, il Segato ebbe popolarità da alcuni studi chimici che, iniziati in Egitto e ripresi allora a Firenze, lo condussero alla scoperta di un sistema per conservare intatti, mediante pietrificazione, corpi animali o umani o parti di essi anche molli, senza alterazione di forma, di volume, di colore. Questa scoperta suscitò grande scalpore, ma il Segato ne recò il segreto nella tomba.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.